X

Festa patronale Beata Panacea 2015

Programma celebrazioni e festeggiamenti

VENERDI' 1 MAGGIO
Ore 6,00 : Santa Messa dell'Aurora
Ore 8,00 : Processione dell'accoglienza (Andata: Chiesa Parrocchiale - Piazza Antonelli - Via Novara - Via Monte Rosa)
Scambio delle CROCI e delle STOLE Ghemme / Quarona. (Ritorno: Via Monte Rosa - Via Silvio Pellico - Via Caccia - Piazza Cavour - Piazza Antonelli - Chiesa Parrocchiale)
Ore 8,45 : Santa Messa con i Quaronesi celebrata da Padre Matteo Borroni
Ore 9,45 : Saluto di commiato alla comunità quaronese davanti alla Fontana della Beata dove le due bande eseguono i rispettivi inni
Ore 10,15 : Presso l'Oratorio parrocchiale benedizione e distribuzione dle pane e del vino
Ore 11,00 : SOLENNE CELEBRAZIONE presieduta da Sua Ecc.Rev.ma Mons. Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara
Ore 17,00 : Recita Santo Rosario
Ore 17,30 : Celebrazione dei VESPRI
Ore 18,00 : Santa Messa

SABATO 2 MAGGIO
Ore 10:30 : Santa Messa per tutti i defunti della Parrocchia presso il Cimitero

DOMENICA 3 MAGGIO
Ore 8,30 : Santa Messa
Ore 10,30 : SOLENNE CELEBRAZIONE presieduta da Sua Em. Rev.ma card. Giovanni Lajolo.
Ore 16,00 : Concerto della "Nuova Filarmonica Ghemmese" sul sagrato della Chiesa (in caso di maltempo ore 16,00 in Chiesa Parrocchiale)
Ore 17,30 : Celebrazione dei VESPRI
Ore 18,00 : Santa Messa

CHIESA PARROCCHIALE
di Ghemme

A Ghemme, in provincia di Novara, si trova una Chiesa parrocchiale
di importante rilievo storico ed artistico. Scoprite attraverso il sito
la storia secolare di questo edificio e le opere d'arte e di fede che custodisce

La Chiesa

La Chiesa parrocchiale di Ghemme è dedicata alla Madonna Assunta. L’attuale edificio fu costruito su una precedente chiesa di antica origine (la pieve di Ghemme è documentata fin dal 1013) a partire dal 1666. Le maestranze luganesi e valsesiane che vi lavorarono, sotto la guida di mastro Pietro Mazzetti di Rovio,
piane di Riva S. Vitale, furono sostituite a fine Seicento da maestranze biellesi, dirette dalla famiglia di mastri muratori Magnano. La facciata fu realizzata intorno al 1720 su disegno dell’ingegnere milanese Carlo Federico Pietrasanta,

allievo di Giovan Battista Quadrio e noto soprattutto per il progetto di Villa Archinto a Robecco sul Naviglio e per la Chiesa dei Crociferi in via Durini a Milano. Fu consacrata nel 1731, come ricorda la lapide di marmo nero sopra la bussola dell’entrata. L’edificio ghemmese si presenta imponente a navata unica con quattro cappelle per ogni lato, completamente affrescato con finte architetture dai fratelli Giovannini di Varese e figure del Bianchi di Milano (la Gloria della Beata Panacea sulla volta della navata e le Virtù di Panacea nei pennacchi della cupola).


Opere principali

Tra le principali attrazioni presenti all'interno della Chiesa, vi sono:

• la cappella di S. Domenico, voluta dalla Comunità di Ghemme per la protezione ottenuta contro un’epidemia del bestiame, con affreschi e tela dei Peracino (1781);

• la cappella del S. Cuore, con ancona lignea e tavola dell’antica cappella della Beata Panacea raffigurante la Madonna col Bambino fra S. Caterina e la Beata Panacea, opera di un seguace di Gaudenzio Ferrari;

• la cappella di S. Marta con affreschi e tela dei Peracino. Dietro si vede, attraverso una grata, l’antico oratorio della Confraternita di S. Marta con affreschi di Giulio da Milano (1543);

Al posto della preesistente cappella si apre lo Scurolo della Beata Panacea, opera di Alessandro Antonelli.

• L’altare maggiore, separato dalla navata da una splendida balaustra di marmo, è opera di Benedetto Alfieri (1763). Pregevole è il coro ligneo seicentesco e splendida la tela raffigurante la Madonna Assunta, opera del valsesiano Giuseppe Antonio Pianca (1743).

• L’organo, sulla cantoria di destra, era in origine nel Duomo di Novara e fu qui portato nel 1870: è opera del Biroldi (circa 1834) con adattamenti dei Lingiardi. La Sacrestia, settecentesca, è decorata da affreschi dei Perracino (1779) con fatti e personaggi legati alla vita della Beata Panacea ed al suo culto, e dotata di uno splendido mobile ligneo.

Per ulteriori approfondimenti cercare il libro:
"Un canto s'innalzi. La forza della fede e la volontà dell'uomo"

Il volume è reperibile presso la Biblioteca civica "A. Antonelli" di Ghemme, via Q. Sella, 28074 Ghemme (No) tel. 0163 840965.

Chiesa parrocchiale B.M. Vergine Assunta

Il restauro

L’intervento ha riguardato il restauro delle pareti, della volta, e del cornicione del Coro della Chiesa Parrocchiale. Si è pensato di procedere per piccoli lotti sia per questioni economiche sia pratiche legate allo svolgimento delle funzioni religiose con piccole porzioni di spazio ingombre da ponteggi. Inoltre questo primo intervento serve da “cantiere prova” per applicare e verificare il sistema migliore per la pulitura di tutte le superfici decorate, per poter quantificare al meglio l’intervento globale su tutti gli interni. L’intervento è concentrato sulla parete di fondo, ad esclusione della tela dell’Assunta del Pianca che sarà oggetto di un intervento specifico nel futuro (fondi permettendo), sulle due pareti laterali del Coro, sulle due volte delle due campate e sull’apparato a stucchi del cornicione e dei capitelli.

Gli interventi di restauro sono stati specifici per la tipologia di degrado riscontrata, suddivisi per ogni singolo lotto:

• Intervento sulle pareti affrescate
• Intervento sugli stucchi
• Intervento sulle dorature
• Intervento sulle vetrate

Per approfondire, si rimanda al documento di relazione, scaricabile a questo link.

I lavori di restauro sono stati guidati dall'Architetto Silvia Angiolini e realizzati grazie
ai contributi di Fondazione Comunità Novarese, popolazione di Ghemme e Fondazione CRT.

Gli eventi



ALTRE RICORRENZE
Rosario nei cortili, nel mese di maggio.
Festa degli ammalati alla Casa di Riposo.
Durante l'Avvento e la Quaresima, messe
animate dai ragazzi del catechismo.

ORARIO SANTE MESSE
Feriali e prefestive: ore 18.00
Sabato: ore 16.00 alla Casa di Riposo
Festive: ore 8.30 - 10.30 - 18.00

"Alessandro Antonelli l'architetto del KM 0"
Video tratto dalla tramissione Rai "Linea Verde Orizzonti".



La Beata Panacea

Panacea nacque nel 1368 nel villaggio di Quarona, in Valsesia. Si distinse per l'impegno nel lavoro di pastorella e filatrice, per l'amore verso i poveri, la fede e la preghiera. In particolar modo fu ammirata per la pazienza nei confronti delle incomprensioni e della persecuzione subite dalla propria matrigna. Il suo martirio avvenne nel 1383, all'età di quindici anni, ad opera proprio della matrigna;

il suo corpo venne in seguito trasferito a Ghemme, dove da allora viene adorata per la sua Santità e i miracoli ad essa attribuiti. E' possibile visitare lo scurolo a lei dedicato, dove è visibile la preziosa urna contenente le reliquie.

Per maggiori informazioni, consultare il sito del Comune di Ghemme.

Dove si trova

La Chiesa si trova a Ghemme (No) in Piazza Antonelli ed è facilmente visibile percorrendo la via principale dell'abitato.

Distanza dai capoluoghi:
NOVARA: 25 km / MILANO: 77 km / TORINO: 93 km


Contatti

+39 0163 840112

ufficioparrocchiale@parrocchiaghemme.it

Piazza Antonelli, Ghemme (NO)